La Protesi fissa di Rhein83

MAGGIORI INFO

OT BRIDGE: La Protesi Fissa di Rhein83

La vera rivoluzione offerta dal sistema Ot Bridge è l’utilizzo dell’Ot Equator come MUA. La versatilità del sistema è data dall’utilizzo dello stesso identico moncone (personalizzato per tutti i sistemi e piattaforme di impianti dentali) sia per la soluzione di protesi rimovibile che fissa. Il risparmio di materiali, strumenti e tempi di lavoro è il primo degli aspetti fondamentali per la clinica e il laboratorio, che possono contare sull’utilizzo del sistema Equator anche a livello digitale mediante i più avanzati software cad-cam. Il sistema OT Bridge può essere utilizzato con tecnica di carico immediato. Per questo processo Rhein83 ha studiato appositamente il KIT 42 che contiene 42 attacchi Ot Equator i cui diametri e altezze vengono scelte dal clinico. Questo permette di avere a disposizione varie opzioni pronte all’uso e di poter scegliere l’attacco più adeguato a seconda del caso protesico da affrontare. L’utilizzo del seeger permette di avere inoltre un’ottima stabilità.

Per avere maggiori informazioni e ricevere il catalogo tecnico-clinico Rhein83 contattare:  marketing@rhein83.it

Insieme ai miei collaboratori possiamo ritenere oggi il sistema OT Bridge una sistematica altamente affidabile e predicibile, che trova indicazione nella riabilitazione implanto-protesica sia fissa che di overdenture. Un aspetto sul quale io ed il mio team di ricerca ci siamo concentrati riguarda la resistenza di questo sistema agli stress meccanici a lungo termine considerando l’intero sistema di impianto dentale – abutment Ot Equator e framework. I vantaggi, oltre a quelli riscontrati rispetto alla pura connessione, riguardano il fatto che il sistema impianto-Ot Equator – framework sembra conferire una ottima stabilità sia alle diverse viti protesiche che al framework stesso la cui ricaduta clinica, come immaginabile, viene confermata dalle osservazioni cliniche sul successo a lungo termine.

Prof. Santo Catapano

Utilizzo oggi il protocollo OT Bridge nella grande maggioranza dei casi clinici, indipendentemente dal posizionamento degli impianti potendo contare sui vantaggi a livello biologico offerti da questa tecnica. Un aspetto fondamentale è dato dalla valenza estetica che permette di contare su altezze diverse disponibili per i monconi OT Equator. Al contrario i “classici” MUA angolati hanno altezze che quasi sempre superano lo spessore dei tessuti molli compromettendone l’estetica ed igiene.

Prof. Massimo Pasi

Posso dire che oggi l’abutment OT Equator è diventato un componente fondamentale in tutte le procedure che richiedano il carico immediato. Questo è dovuto alla sua semplicità di utilizzo e velocità di realizzazione a livello protesico. Posso consegnare in tempi ridotti all’odontoiatra un prodotto funzionale, valido ed esteticamente impeccabile. La possibilità di utilizzare il componente Seeger omettendo il canale vite, nei casi di inestetismo, offre un grande valore aggiunto ed un vantaggio strategico a chi utilizza il sistema.

MDT Gianluca Lombardo

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

DOWNLOAD SCHEDE TECNICHE

per eseguire il download delle Schede Tecniche compilare il form